martedì 19 gennaio 2010

Casabella 785

Casabella 785 - Gennaio 2010

Breve riassunto dei progetti di questo numero di inizio 2010.
Tema portante sono i musei e le scuole, come si evince dall’editoriale “Eppure non si può fare a meno dei musei”, frase di Theodor W. Adorno, dove viene anche pubblicato un estratto da “Prismi. Saggi sulla critica della cultura”.

Per i musei abbiamo:
- Zaha Hadid, MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma;
- Alberto Campo Baeza, MA Museo de la Memoria de Andalucía Granada, Spagna;
- Steven Holl, Knut Hamsun Center, Hamarøy, Norvegia.

Per le scuole, introdotte dalla frase di Albert Einstein “L’educazione è ciò che rimane dopo che si è dimenticato ciò che si è imparato a scuola”, abbiamo:
- João Luís Carrilho da Graça, Riqualificazione e ampliamento della scuola tedesca, Lisbona, Portogallo;
- Gonçalo Byrne, Ampliamento di un liceo, Asiago, Vicenza;
- Studio Albori, Complesso scolastico, Agordo, Belluno;
- José María Sánchez García, Centro tecnico sportivo, Guijo de Granadilla, Cáceres, Spagna;
- Studio Architer, Istituto tecnico, Conegliano, Treviso.

Altri due progetti fuori dai temi portanti del numero:
- Cecil Balmond, Daniel Bosia, Weave Bridge, Philadelphia, Stati Uniti;
- Made in, Casa a Chardonne, Canton Vaud, Svizzera.

Per la “Biblioteca dell’architetto” abbiamo recensioni multiple di vari libri dedicati al Bauhaus:
Ulrike Müller, Bauhaus-Frauen. Meisterinnen in Kunst, Handwerk und Design, Elisabeth Sandmann Verlag, München 2009;
AA.VV., Bauhaus Conflicts, 1909-2009. Controversies and Counterparts, Hatje Cantz, Ostfildern 2009;
Boris Friedewald, Bauhaus, Prestel Verlag, Münich-Berlin-London-New York 2009;
a cura di Kathleen James-Chakraborty, Bauhaus Culture. From Weimar to the Cold War, University of Minnesota Press, Minneapolis 2009;
AA.VV., Bauhaus. A Conceptual Model, Hatje Cantz, Ostfildern 2009.

Nota: da questo numero c’è stato un leggero cambiamento nell’impostazione dell’indice, ora più chiaro, e delle informazioni redazionali che passano a fine numero. Inoltre, a questo numero, c’è in allegato: Nuove chiese italiane 5. 21 progetti commissionati dalla Conferenza Episcopale Italiana.

Joystar

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento su Correnti d'architettura. Joystar